sabato 23 aprile 2016

Nota biografica




“C’è solo una speranza di respingere la tirannica ambizione della civiltà di conquistare ogni luogo della terra. Questa speranza è l’organizzazione delle genti più sensibili ai valori dello spirito, affinché combattano per la libera continuità della natura selvaggia” (Robert Marshall)

“La natura deve essere rispettata e salvaguardata per il suo valore in sé. È uomo che deve adattarsi alle sue esigenze e non viceversa. Se è possibile, si deve fare in modo che il mondo selvaggio viva nella sua libera continuità e nella sua fierezza, quella libertà e quella fierezza che l'uomo, prigioniero e schiavo delle proprie convenzioni, forse inconsciamente invidia"


Mario Spinetti è nato in Italia nel 1961. Tra le montagne abruzzesi ebbe le prime esperienze della wilderness dei luoghi e dello spirito, e comprese l'infinito valore in sé della natura. Consapevole del profondo senso che il luogo in cui si vive può attivare nell'animo dell'individuo, periodicamente ha soggiornato nella natura selvaggia, per meglio comprendere e soprattutto vivere lo spirito bioregionalista, quello spirito del selvaggio e del luogo che se riportato a nudo riappare in ciascuno di noi. Sin dalla giovane età ha sviluppato la sua grande passione per il mondo naturale ed una visione olistica ed ecocentrica di esso. Ha quindi maturato ed appreso l’acuta visione dell’Ecologia profonda. Dalla fine degli anni settanta si è interessato attivamente di conservazione della natura nonché di ornitologia, di teriologia e di apicoltura. Dal 1983 alla primavera del 2003 è stato dipendente della Riserva Naturale Orientata (Corpo Forestale dello Stato) "Monte Velino" (Appennino Centrale) in qualità di naturalista con particolare riferimento alla fauna. Dal 1992 al 1998 ha collaborato, sempre come naturalista, nella Riserva Naturale Regionale Zompo lo Schioppo”. Nel corso degli anni, per conto di vari editori e di Enti, ha pubblicato numerosi libri su tematiche naturalistiche (guide naturalistiche e storiche di campo, dizionario europeo di apicoltura, fauna della Riserva del Velino e Fauna del Parco Regionale del Sirente/Velino, check-list della fauna della Marsica, monografia sull'Aquila reale, La vita sociale delle api, Aromel, Preparati fitoterapici per uso apistico, saggio l’Uomo naturale riflessioni etico filosofiche sulla conservazione della natura e sullo stile di vita, Napapiiri, ritorno al selvatico, Il mio Walden, ecc.) oltre ad articoli scientifici e divulgativi su specifiche riviste del settore. La sua frase preferita è un detto epicureo: “Lathe biosas" (vivi nascostamente) e “Non puoi toccare un fiore senza disturbare una stella” (G. Bateson).  E’ vegano dall’età di 12 anni, è Italo/Finlandese e vive in Lapponia (Finlandia).

Dal 2003 per stretti, gravi e permanenti motivi di salute si è ritirato dalla vita pubblica


You never know how strong you are, until being strong is the only choice you have!
Be Strong because things get better. It my be storms now, but it never rains forever!



English version

Mario Spinetti was born in Italy in 1961. Among the Abruzzi Mountains was the first experience of the wilderness of the places and of the spirit, and understood the infinite value of nature itself. Aware of the profound meaning that the place where you live can activate the soul of the individual, regularly stayed in the wilderness, to better understand and above all experience the spirit bioregionalist, that spirit of the wild and of the place that if reported to the naked reappears in each of us. From an early age he developed his passion for the natural world and a holistic and eco-centric vision of it. He has gained and learned the acute vision of deep ecology. Since the late seventies he has been actively involved in nature conservation and ornithology, to teriology and beekeeping. From 1983 to the spring of 2003 he was an official of the Natural Reserve (State Forestry) "Monte Velino" (Central Apennines) as naturalist with particular reference to the fauna. From 1992 to 1998 he worked, always as a naturalist, in the Regional Natural Reserve "Zompo lo Schioppo". Over the years, on behalf of various publishers and organizations, he has published numerous books on natural themes (natural and historical guides of field, European beekeeping Dictionary, fauna of the Reserve Velino and Fauna Regional Park Sirente / Velino, check -list of the fauna of the Marsica, monograph Golden eagle, Social life of bees, Aromel, Herbal preparations for beekeeping use, essay the natural philosophical ethical reflections Man on nature conservation and on lifestyle, Napapiiri, return to the wild, My Walden, etc.) as well as scientific and popular articles on specific magazines. His favorite phrase is an Epicurean said: "Lathe biosas" (live covertly), and "you can not touch a flower without disturbing a star" (G. Bateson). He is vegan since the age of 12 years, have Italian / Finnish nationality and live in Lapland (Finland).
From 2003 to close, serious and permanent health reasons he retired from public life


Nessun commento:

Posta un commento